@base . @prefix geonames: . @prefix owl: . @prefix skos: . @prefix schema-org: . @prefix bio: . @prefix conf: . @prefix metalex: . @prefix ocd: . @prefix rel: . @prefix dcterms: . @prefix dbpprop: . @prefix foaf: . @prefix bbc: . @prefix void: . @prefix dbpedia-owl: . @prefix fabio: . @prefix dbpedia: . @prefix frbr: . @prefix pro: . @prefix opr: . @prefix dwc: . @prefix claros: . @prefix crm-owl: . @prefix meta: . @prefix bmuseum: . @prefix ods: . @prefix bf: . @prefix gml: . @prefix muninn: . @prefix xsd: . @prefix yago: . @prefix rdfs: . @prefix units: . @prefix rso: . @prefix geo: . @prefix oad: . @prefix cult: . @prefix crm120111: . @prefix cdoc: . @prefix bibleontology: . @prefix prov: . @prefix crm: . @prefix cc: . @prefix shoah: . @prefix npg: . @prefix org: . @prefix gn: . @prefix oaspr: . @prefix biro: . @prefix ibc: . @prefix aemetonto: . @prefix skos-xl: . @prefix lgdo: . @prefix rdf: . @prefix lode: . @prefix eac-cpf: . @prefix bibo: . @prefix time: . @prefix dc: . @prefix prism21: . @prefix po: . a opr:PresidenteDellaRepubblica ; rdf:seeAlso , , , , , ; rdfs:label "Presidente della Repubblica Antonio Segni" ; dc:description "

Insigne giurista, fra i fondatori della Democrazia cristiana, nelle cui liste fu eletto Deputato all'Assemblea Costituente, più volte ministro, 2 volte Presidente del Consiglio dei ministri (1955-1957; 1959-1960), Segni fu eletto Presidente della Repubblica il 6 maggio 1962 con il concorso dei voti del MSI e dei Monarchici.

\n\n

Coerentemente bipolare, convinto assertore della necessità di un Occidente coeso attraverso una partnership con la Nato e di un'unificazione europea strettamente connessa a una «sinergia euro-americana», Segni fu atlantista; fedele interprete dell'europeismo democristiano precedentemente tracciato da De Gasperi, Adenauer e Schuman. E il Premio Carlo Magno, conferitogli ad Aquisgrana nel maggio 1964, ne costituì il solenne riconoscimento.

\n\n

Nel discorso di insediamento, oltre a ribadire l'aspirazione all'unità dell'Europa e la convinta adesione alla Comunità atlantica, Segni delineò la sua interpretazione del ruolo presidenziale, secondo la quale il Capo dello Stato è garante dell'osservanza della Costituzione e della «unità civile e morale della nazione italiana una e indivisibile»; mentre la determinazione degli indirizzi politici nella vita dello Stato è prerogativa del Governo e in particolare del Parlamento. \nNei suoi due anni di presidenza Segni rinviò per otto volte alle Camere dei progetti di legge sprovvisti di copertura finanziaria e contrastò i disegni di legge relativi alla nazionalizzazione dell'energia elettrica e ai contratti agrari. Ma non valicò mai i limiti del suo mandato.

\n \n

L'11 maggio del 1963 il Pontefice Giovanni XXIII è al Quirinale, fu il primo Papa a fare visita alle autorità italiane dopo la nascita della Repubblica. Una visita storica che segnava la fine di un'epoca e una riconciliazione effettiva tra Stato e Chiesa.
\nIl 3 luglio del 1963, la visita al Quirinale del Presidente Kennedy, testimoniava i sentimenti di amicizia fra Stati Uniti e Italia.
\nIl 1963 fu anche un anno carico di tragici eventi (la tragedia del Vajont il 9 ottobre, la morte di Papa Giovanni XXIII il 3 giugno e l'assassinio del Presidente americano John Kennedy il 22 novembre).

" ; owl:sameAs , , , , , , , , , ; opr:duraInCarica ; opr:esercita , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ; opr:incarica , , , , , ; opr:ruoloAssuntoDa .